Non soltanto ciò che ci mostrano gli occhi è reale

Oggi grazie alla fisica quantistica abbiamo la prova scientifica che la materia solida non è altro che energia condensata, con una propria frequenza vibratoria. Il corpo umano non fa eccezione: riceve impulsi dall’esterno e vibra secondo schemi ben precisi e regolari, lo stesso dicasi per ogni cellula che costituisce il nostro corpo. Quando incontriamo un’energia armonica, l’energia sarà costruttiva e accresciuta, se dissonante, l’energia diminuirà fino a perdere il ritmo.

Anche ciò che pensiamo è energia: il nostro cervello funziona come una radio e capta le onde che formeranno in noi pensieri con una determinata frequenza: gioia e gratitudine hanno una vibrazione alta, daranno forza al corpo, al sistema nervoso, alle ghiandole endocrine, con la conseguente produzione di ormoni responsabili del nostro benessere, seratonina e dopamina. Un sentimento come la tristezza, invece, abbassa in noi questi ormoni, lasciandoci una sensazione di svuotamento.

La struttura cristallina delle pietre si forma secondo schemi ordinati, armonici e perfetti nella disposizione di ogni singolo atomo; ogni pietra emette una frequenza legata al suo colore ed entra in risonanza con i centri vitali dell’uomo.

Questi centri, o vortici, servono per assorbire l’energia vitale, il Prana, distribuirla nell’individuo (corpo, mente, spirito) e rilasciarla verso l’esterno.

Tormalina rubellite

La gemma della forza interiore

Secondo le terapie olistiche e il pensiero dei grandi mistici l’essere umano è un micro cosmo. L’armonia che esiste nel nostro corpo, partendo da come gli atomi formano molecole e molecole formano tessuti, muscoli, sinapsi, è un meccanismo ingegnoso di cui conosciamo ben poco.

Lo scambio energetico uomo-pietra avviene per pura attrazione, che non è altro che energia mancante.

Il colore rosso della tormalina rubellite rappresenta tutto ciò che è legato al mondo fisico (concretezza, elemento terra, forza vitale, capacità di realizzarsi professionalmente).

Il primo chakra, Muladhara Chakra, alla base della colonna vertebrale, è associato proprio all’elemento terra e al colore rosso. In presenza di paura del futuro, insicurezza e incertezza economica il primo chakra genera uno squilibrio energetico che influisce negativamente nella vita dell’individuo.